top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreyurilucarini

VIOLENZA SULLE DONNE - Decreto Legge 122/2023: il Codice Rosso Rafforzato

Il 21 giugno 2023, il Governo italiano ha approvato un decreto-legge che introduce nuove misure per la tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.


Il decreto-legge, che è stato convertito in legge con la legge 20 luglio 2023, n. 101, ha apportato modifiche al Codice Rosso, la legge 19 luglio 2019, n. 69, che ha già rafforzato la tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.

Le principali novità introdotte dal decreto-legge 122/2023 riguardano:


**L'obbligo per il pubblico ministero di acquisire informazioni dalla persona offesa entro tre giorni dalla iscrizione della notizia di reato.

**L'obbligo per il pubblico ministero di richiedere l'applicazione di misure cautelari nei casi di violenza domestica e di genere.

**L'estensione della "corsia preferenziale" del Codice Rosso anche ai casi di maltrattamenti animali.

L'obbligo di acquisire informazioni dalla persona offesa

Il decreto-legge 122/2023 ha introdotto l'obbligo per il pubblico ministero di acquisire informazioni dalla persona offesa entro tre giorni dalla iscrizione della notizia di reato.

Tale obbligo è finalizzato a garantire alla persona offesa un immediato supporto psicologico e a raccogliere le sue dichiarazioni, che sono fondamentali per l'avvio delle indagini.

L'obbligo di richiedere l'applicazione di misure cautelari

Il decreto-legge 122/2023 ha introdotto l'obbligo per il pubblico ministero di richiedere l'applicazione di misure cautelari nei casi di violenza domestica e di genere.

Tale obbligo è finalizzato a tutelare la persona offesa da ulteriori violenze da parte dell'aggressore.

L'estensione della "corsia preferenziale"

Il decreto-legge 122/2023 ha esteso la "corsia preferenziale" del Codice Rosso anche ai casi di maltrattamenti animali.

Tale corsia preferenziale prevede che le indagini sui reati di violenza domestica e di genere siano avviate e concluse nel minor tempo possibile.

Le novità introdotte dal decreto-legge 122/2023 sono finalizzate a rafforzare la tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.

In particolare, le nuove misure mirano a:

Garantire alla persona offesa un immediato supporto psicologico e protezione.

Accelerare l'avvio delle indagini sui reati di violenza domestica e di genere.

Prevenire ulteriori violenze nei confronti della persona offesa.

È ancora presto per valutare l'efficacia delle nuove misure, ma è possibile che esse contribuiscano a ridurre il fenomeno della violenza domestica e di genere in Italia.


Yuri Lucarini Indagini Digitali Forensi


45 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page